Coeli et TerraeLuna: il suo significato nel tema di Nascita e in aspetto di congiunzione

2 Agosto 2019by Francesco0
Astrology[1]
4aa44a10-1ae3-11e9-bad2-0fd52354c31c-rimg-w1200-h600-gmir
Birthday-Horoscope-2018-e1530416336498 (1)
CB3sN_AWgAAqtOq
civ
images
landscape-1446587356-stocksy-txp1fbbd73fhwf000-medium-637267
landscape-1481833983-astrology-2017
landscape-1482871265-solarsystemastrologyindex
pinterest-astrology-pumpkins-1539967999

Ognuno di noi è una luna:
ha un lato oscuro
che non mostra mai
a nessun altro.

(Mark Twain) 

La Luna è l’astro notturno più visibile nel cielo degli uomini. Da sempre suscita grande ispirazione, ad ella sono state dedicate canzoni, poesie, opere creative, è l’astro che più di tutti guardiamo e ammiriamo, con grande devozione. Dal punto di vista astronomico, la Luna è il satellite del nostro pianeta, la Terra, da cui dista in media 348.403 Km. La faccia rivolta verso il Sole raggiunge una temperatura di 120°C, mentre quella in ombra i -100°C. Il tempo di rivoluzione lunare (e di rotazione intorno al proprio asse) è di circa 27 giorni, la Luna rivolge sempre la stessa faccia alla Terra, mentre l’altra rimane sempre nascosta e in ombra. Oltre ai movimenti di rivoluzione e rotazione, la Luna è dotata di movimento di traslazione: durante i suoi normali movimenti, la Luna si sposta seguendo la Terra lungo la sua orbita intorno al Sole, tracciando nel cielo un immaginario nastro a serpentina, causato dalla forza di gravità esercitata dalla Terra che trascina con sé la Luna; questo movimento garantisce l’impossibilità della Luna di scontrarsi con la Terra: se non ci fosse il movimento di traslazione, dopo mezzo giro di rivoluzione Lunare, l’astro notturno si scontrerebbe con la Terra, per poi staccarsi da essa, e il nostro pianeta perderebbe per sempre il suo satellite.

Gli aspetti più interessanti della Luna sono legati alle sue fasi lunari. Il punto di partenza di queste fasi è chiamato Luna Nuova o Novilunio, in questa fase la Luna volge al Sole la faccia opposta alla Terra e quindi non la vediamo nel cielo. Successivamente, la Luna nei suoi movimenti passa al Primo Quarto, dove vediamo una parte della Luna illuminata, poi alla Luna Piena o Plenilunio, quando è totalmente illuminata, continua poi con una fase calante dove abbiamo l’Ultimo Quarto, il cerchio si chiude e la Luna va verso un nuovo ciclo, ricominciando dal Novilunio. La Luna è responsabile del fenomeno delle maree, nei grandi fiumi questa influenza può corrispondere anche con il cambiamento della corrente delle acque, cosa molto nota per il Rio delle Amazzoni.

Intanto le fasi lunari hanno portato a proiettare nell’astro la complessa simbologia delle divinità femminili: ARTEMIDE rappresenta la fase crescente della Luna; mentre DEMETRA la massima illuminazione, ovvero la Luna Piena; ESTIA la fase della Luna Calante e della Luna Nuova. Il primo carattere che osserviamo nella simbologia lunare è la sua “mutevolezza”, in pochi giorni cambia la sua illuminazione, nelle sue tante fasi, e causa sul piano fisico le alte e basse maree, per questo simbolicamente è proiettato nell’astro notturno il concetto della “emotività” e della “sensibilità” perché questi sono caratteri dell’animo umano sempre mutevoli, in base alle condizioni dell’ambiente e in base alle circostanze della vita. 

La Luna descrive la nostra sensibilità nei confronti dell’esistenza, in tutte le sue sfaccettature. Per sintetizzare il più possibile, possiamo comprendere attraverso la Luna la nostra capacità di vivere in pace con noi stessi e con gli altri. La Luna ci dà informazioni sulla nostra empatia, ovvero la capacità di comprendere gli stati emotivi degli altri, ci mette in relazione con il femminile-creativo dentro e fuori di noi, la nostra disponibilità all’ascolto, alla riflessione, la nostra capacità di amare nel senso di “donare” con sensibilità agli altri, la nostra capacità di tolleranza, le nostre capacità di adattamento ai cambiamenti della vita e dell’ecosistema, incluso quello del clima: la nostra disponibilità ad accettare il caldo e il freddo, l’umido o il secco, sono in analogia alla Luna, e almeno su questo fatto la scienza è d’accordo con l’astrologia; il clima di un ambiente, è strettamente legato all’umore dell’individuo. In un certo senso, la Luna come astro, simbolicamente nel linguaggio astrologico vuole tradurre questo complesso e articolato linguaggio. 

Comprenderemo questi aspetti in base a come ci rivolgeremo nei confronti del grafico di nascita, e in base a ciò che vogliamo ricercare. Per esempio, se vogliamo comprendere come l’individuo si relaziona all’ecosistema e all’ambiente, al suo clima, ovvero come ci relazioniamo agli ambienti in senso puramente energetico, studiando il rapporto della Luna con il governatore del segno che occupa e con il governatore della casa zodiacale dove è ospitata, possiamo avere un imprinting sul concetto di “adattabilità o non-adattabilità” nei confronti degli ambienti in cui si vive. La casa occupata dalla Luna ci indica che ambienti preferiamo, o meglio dove ci sentiamo maggiormente a nostro agio: in relazione al governatore poi, avremo ulteriori informazioni. Tuttavia la Luna è il simbolo che più di tutti è usato nell’osservazione della sensibilità emotiva, ovvero il nostro grado di empatia inconscia nei confronti non solo dell’ambiente ma anche nei confronti del rapporto con gli altri. E’ l’astro che ricorda a tutti noi che siamo stati generati dall’Utero di nostro madre, in un rapporto esclusivo ed unico, quindi identificherà anche che tipo di relazione abbiamo con tutto ciò che rimanda all’Archetipo del Femminile e all’Archetipo del Materno.

L’astrologia tende a diversificare la simbologia della Luna nel tema individuale, in base se si tratta di un tema maschile o femminile; a mio avviso, in entrambi i casi la Luna vuole identificare la parte femminile che è in noi, sia in un uomo che in una donna, e non è detto che in quanto donne questa parte sia più manifesta rispetto ad un uomo. In entrambi i casi, la Luna intende solo simboleggiare nel linguaggio astrologico la nostra capacità empatica, la qualità della nostra sensibilità. Solitamente una Luna lesa può rivelarci un soggetto inquieto, nervoso, che non riesce a stare in pace con sé stesso o con gli altri, tormentato da dubbi, incertezze, paure; una Luna ben messa, solitamente può indicarci un individuo stabile, in pace con sé stesso, quindi capace di esprimere anche nella conflittualità o nella prova un buon grado di equilibrio emotivo. Una Luna senza aspetti è ambivalente nell’interpretazione, perché se da una parte può simboleggiare un profondo tormento emotivo, dall’altra può anche indicarci una grande capacità dell’individuo di percepire il mondo lunare, attraverso cui rintracciare grandi rivelazioni sul piano spirituale ed emotivo. La Luna inoltre è strettamente legata al nostro fisico e ai suoi cambiamenti e acciacchi: quindi potrà darci informazioni sul nostro stato di salute generale, sul nostro equilibrio psicofisico.

LA LUNA in aspetto di congiunzione ad altri pianeti esprime le più forti simbologie. Esse avranno un significato diverso, in base ai casi specifici analizzati, ai vissuti individuali, e alla natura di tutto il tema di nascita, ma in grande sintesi possiamo sintetizzare gli aspetti di congiunzione della Luna con questi concetti:

LUNA CONGIUNTA A SOLE – questo aspetto è detto combusto, perché la congiunzione Sole-Luna tende a fagocitare l’emotività della Luna che viene in un certo senso solarizzata. In linea generale, questa congiunzione può indicarci instabilità emotiva, cioè una certa difficoltà nel comprendere l’emotività che potrebbe sovente essere confusa con l’adattabilità, ovvero la tendenza ad adattarsi agli altri, sacrificando sé stessi. Può indicarci uno scarso vigore emotivo, oppure una eccessiva esuberanza emotiva che tuttavia si traduce in superficialità.

LUNA CONGIUNTA A MERCURIO – l’emotività è al servizio dell’intelligenza, del calcolo, della laboriosità mentale, l’eloquenza è armoniosa, pacifica, sensibile, c’è una grande voglia di movimento, conferisce eloquenza, amicizia, predisposizione allo studio, si è aperti mentalmente, grande fiuto negli affari, ma attenzione anche in questo caso se la congiunzione è caratterizzata da altri aspetti eventualmente disarmonici, può indicarci anche furbizia, e tendenza a vincere a tutti i costi, anche non rispettando le norme.

LUNA CONGIUNTA A VENERE – è una delle congiunzioni che preferisco, perché qui è rappresentata una buona capacità di tradurre le proprie energie femminili in azioni creative. La congiunzione è tipica di soggetti felici, armoniosi, stabili ed equilibrati, in pace con sé stessi, aperti all’amore da intendersi come “capacità di donarsi agli altri”, fratellanza. Se ci sono però altri aspetti significativi, questa congiunzione può anche trasformarsi in una esuberanza emotiva, simile a quella di Marte, sicuramente meno violenta, ma che può portare alla leggerezza emotiva.

LUNA CONGIUNTA A MARTE – l’emotività è aggressiva, l’aspetto potrebbe predisporre all’ira e alla tendenza ad agire senza troppo riflettere. Le emozioni sono esplosive, eruttive, in senso armonico questo può indicarci una tendenza alla passionalità sfrenata, che tuttavia può a volte metterci in cattiva luce; oppure in senso disarmonico, questa congiunzione predispone sia a tradire che ad essere traditi, con tutto ciò che ne consegue: orgoglio, gelosia, sete di vendetta. Può inoltre indirizzare verso una emotività autoreferenziale, incapace di donare agli altri.

LUNA CONGIUNTA A GIOVE – conferisce una grande onorabilità, un profondo equilibrio emotivo che è finalizzato al piacere condiviso, non dunque edonismo ma capacità di elargire un piacere da condividere con gli altri; il soggetto detentore di questo aspetto è amabile, tende a sorridere in ogni circostanza, è attento, premuroso, dotato di carisma può usare questo aspetto anche nelle faccende professionali dove potrebbe primeggiare proprio per le capacità carismatiche di cui si è dotati. L’aspetto traduce il concetto di prosperità.

LUNA CONGIUNTA A SATURNO – tende a rendere coriacea l’emotività, che qui diventa razionalità tuttavia improduttiva, poiché indebolita dall’astro notturno, i soggetti detentori di questo aspetto possono risultare deboli nelle scelte, oppure categorici nei loro convincimenti il più delle volte sbagliati, o frutto di fraintendimenti, il soggetto ostacola sé stesso nell’appagamento emotivo, potrebbe risultare poco sensibile nei confronti del prossimo, o a volte indifferente alle vicende degli altri, è critico e spesso tende a imporsi sugli altri.

LUNA CONGIUNTA A URANO – qui siamo di fronte all’eccentricità emotiva, i soggetti dotati di questo aspetto sono anacronistici, la loro emotività è sopra le righe, aperti alle esperienze più disparate, sono privi di tabù specie quando la congiunzione è armonica, in tal senso conferisce un elevato grado di sperimentazione emotiva, che porta ad aprirsi alle esperienze più bizzarre, che comunque arricchiscono la persona. Tuttavia se disarmonica, può indicarci una tendenza all’evasione, alla alienazione e al bigottismo.

LUNA CONGIUNTA A NETTUNO – la sensibilità è molto elevata, se la congiunzione è armonica il soggetto potrebbe esprimerla con qualità creative importanti, sofisticate, oppure potrebbe esprimerla con una marcata devozione per il mondo spirituale e poetico. Si è sicuramente molto sensibili, empatici, in perenne ricerca del senso dell’amore. Tuttavia se disarmonica la congiunzione può indicarci una tendenza alla fragilità emotiva, che spinge ad attaccarsi alle cose, con ossessione e possessività, spesso scontrandosi a stati d’animo fortemente instabili.

LUNA CONGIUNTA A PLUTONE – qui l’astro notturno esplora l’oscurità e il mistero più fitto, il soggetto è carismatico, dotato di magnetismo, il suo fascino è incredibilmente attraente, il che può spingere ad avere situazioni molto intriganti sul piano emotivo, ma a volte queste situazioni possono anche rivelarsi pericolose se non gestite correttamente. Spinge a desiderare potere sugli altri, in senso armonico può indicarci una grande predisposizione a voler proteggere gli altri e a rintracciare nelle sfide più ardue della vita, sempre una soluzione efficace; tuttavia se disarmonica la congiunzione può rendere il soggetto vulnerabile al potere altrui, oppure incarnare egli stessi un pericolo “emotivo” per gli altri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.stellarium.info/wp-content/uploads/2018/02/logo-white-medium-1.png

In Tune With The Universe

shares