SEGNI DI ARIA

Icon
SEGNI DI ARIA

♊︎ ♎︎ ♒︎

I segni che appartengono alla triplicità di aria sono Gemelli, Bilancia, Aquario. Sono segni maschili, diurni, paragemonici, caldi e umidi, sanguigni, di sapore dolce. In questi segni incontriamo il domicilio di Mercurio (Gemelli), il domicilio di Venere (Bilancia) e quello di Saturno (Aquario). Dopo questi segni zodiacali, vi sarà data una descrizione generale sui pianeti governatori della triplicità di aria, ovvero Saturno (diurno) e Mercurio (notturno).

GEMELLI

Dice Picatrix: presiede alle spalle, alle braccia e alle mani, tra i colori influenzano il verde tendente al giallo oro, trai i sapori quello dolce, della loro natura sono case e campi idonei all’aratura posti però sulle cime dei monti, influenzano tutti gli alberi dal fusto lungo, governano uomo e scimmia, tra gli uccelli quelli marini e dotati di bella voce o capaci di intonare cantilene. Dice Filosofia Occulta: il segno appartiene ai Troni dall’ebraico ohanim e dal greco thronoi ovvero spiriti angelici la cui forma muta in base alle necessita, hanno il compito di tradurre la sapienza dei Cherubini, considerati simbolo di comunicazione tra uomo e spiriti. Nelle Sacre Scritture sono descritti come ruote che si muovono in versi contrari, entità dinamiche e veloci.

Secondo le energie talismaniche il primo aspetto del segno (0-10°) è di Mercurio, energia fortemente connessa all’intelletto e a tutti i sensi, qui si manifestano le percezioni frutto dei principali sensi umani ovvero udito, vista, olfatto, gusto, tatto, è una esperienza di percezione che porta conoscenza, l’intelletto è raffinato. Il secondo aspetto (10-20°) appartiene a Venere, energia che conferisce raffinatezza e senso estetico ma è anche una energia che fa apparire le cose scomparse, quindi conferisce fiuto per rintracciare, scoprire, per capire e comprendere, astuzia lungimirante. Il terzo aspetto (20-30°) è di Saturno, qui l’energia è sprezzante, critica, autoritaria, intollerante, polemica, non perdona torti subiti, tuttavia è elevato il grado di conoscenza potenziale, di autorità intellettiva, frutto di una ricerca meticolosa e precisa.

Il segno Gemelli è primaverile, bicorporeo, associativo, razionale, nervoso, curvo, puro. Mercurio trova nel segno domicilio, è secondo gli indiani esaltazione del Nodo Nord, inoltre è il segno di caduta di Giove.

Nel Thema Mundi (immagine del mondo creato) occupa il Dodicesimo Luogo chiamato del cattivo genio. Questa definizione intende rappresentare una difficoltà nella comunicazione con le sfere più alte attraverso il dono della divinazione ovvero della comprensione più elevata delle cose (intelligenza). Ciò trova una interessante analogia alle indicazioni di Ali ibn Ridwan che nei casi dei segni associati alla Luna ci dice dove è rintracciabile una capacità medianica con le sfere divine, per mezzo dell’arte oracolare. Nella sua lista non compare il segno gemelli (e aquario). Quindi il gemelli è segno inoperoso nei confronti della medianità, perché in questa energia è accentuata la ratio, quindi è conoscenza e ricerca che deve trovare una ragione nel nesso storico di appartenenza. Il cattivo genio può essere visto come il serpente che tenta i due gemelli biblici, Adamo ed Eva, quel serpente tenta infatti alla conoscenza ma contravvenendo alla Legge di Dio.

Nell’approccio contemporaneo la modalità gemelli è sintetizzata nel concetto della dualità che rende indissolubile il legame. Il Gemelli è il segno più umano che ci sia. Proprio nel mito troviamo celebri gemelli divini, per esempio: nella cultura egizia Iside e Neftis; nella cultura greco-romana Castore e Polluce; in quella ebraica Caino e Abele. Le leggende sui gemelli insegnano che l’uomo ha l’obbligo di stabilire un contatto con sé stesso, l’energia geminica ci dice che tutti noi – ognuno nel rispetto della propria natura – siamo chiamati a chiederci cosa e chi siamo, quindi a relazionarci alle parti più profonde dell’essere. Metallo Mercurio. Pietra Cristallo di rocca. Corpo polmoni, tronco, braccia. Professioni commercio, comunicazione, trasporti, giornalismo, settore editoriale, scrittura, insegnamento, lavoro stagionale. Paesi secondo Alain Yaouanc America del Nord, Belgio.

ASCENDENTE GEMELLI secondo Firmicoavrà angustie nei primi momenti della vita e dai suoi genitori riceverà sempre conforto, penetrerà i segreti del cielo e si legherà di fedele amicizia con grandi uomini, perderà il proprio patrimonio. Per Ibn Ezraama agire per proprio impulso, efficace nella sua arte, veritiero con sano timor di Dio, alcuni sono scrittori, altri matematici o astronomi, altri ancora grandi sapienti. Nella descrizione dell’Ascendente Gemelli numerosi autori descrivono una certa imprevedibilità esistenziale, ovvero cambiamenti subitanei (improvvisi) che si associano in effetti alla natura di Mercurio che è proprio indicato, anche da Tolomeo, come pianeta del subitaneo. La natura gemelli la incontriamo, secondo William Lilly, in: muri e intonaco, saloni, stanze di intrattenimento, giochi da tavolo, colline, montagne, fienili, bauli, scatole, cesti, luoghi elevati.

BILANCIA

Dice Picatrix: governa l’anca, le natiche, sovraintende al sesso, alla sommità del ventre, tra i colori influenza il verde, il viola e lo screziato, tra i sapori il dolce, tra i luoghi presiede quelli solitari, arenosi, propizi alla caccia, quelli raffinati, dove si gode un bel panorama, influenza gli alberi alti e ben ritti, tra gli animali l’uomo e gli uccelli dal grande capo. Dice Filosofia Occulta: il segno governa gli spiriti angelici detti Principati angeli molto speciali perché sono una specie di geni del tempo, quindi governano le epoche storiche e il loro ricordo, sono entità apprezzate dagli studi di Rudolf Steiner secondo il quale sono alla base della personalità umana definendola nelle sue tante sfumature, rappresentano inoltre le diverse nature delle nazioni, diversificate per culture, tradizioni, usanze.

Secondo le energie talismaniche il primo aspetto della modalità Bilancia (0-10°) appartiene a Venere, qui si realizzano talismani per conferire pene d’amore, in analogia ad una energia sofferente nei sentimenti, quindi raffinatezza e peculiarità che rende la modalità esigente nella soddisfazione dei sentimenti. Il secondo aspetto (10-20°) appartiene a Saturno, dove incontriamo una energia finalizzata a ricostruire e rigenerare malinconie d’amore, rivivere cose non più presenti, l’energia è dunque molto evocativa, attaccata anche al ricordo e al desiderio della reiterazione. Il terzo aspetto (20-30°) appartiene a Mercurio, questa energia spinge alla diplomazia e alla riconciliazione, viene utilizzata nell’arte dei talismani per far ritornare qualcuno, quindi è una modalità accondiscendente.

Il segno Bilancia è autunnale, tropico, equinoziale, convertibile, giusto, carnoso, retto, puro, artigianale. Nel suo segno incontriamo il domicilio diurno di Venere, l’esaltazione di Saturno, l’esilio di Marte e la caduta del Sole. 

Nel Thema Mundi (immagine del mondo creato) la Bilancia occupa il Quarto Luogo, qui intende rappresentare la legge indiscutibile della natura, ovvero ci ricorda che ogni cosa nella natura terrestre e celeste è governata da Leggi che non possiamo superare o vincere, perché sono Leggi della Natura, ma dentro cui possiamo evolverci, crescere e fare esperienze. Rappresenta quindi i limiti della Natura delle cose, infatti ogni cosa manifesta si può esprimere secondo il suo ordinamento, secondo la legge del regno di appartenenza. Questo segno è quindi un monito importante per ricondurci sempre … con i piedi per terra!

In astrologia contemporanea la modalità Bilancia è messa in correlazione al senso di giustizia e dell’equilibrio. È l’unico segno zodiacale in cui è presente in modo evidente un oggetto di misurazione, di calcolo, la sua vocazione naturale è quella di stabilire le giuste proporzioni, quindi conciliazione, armonia delle energie, è anche quella modalità che permette alle cose di confrontarsi nella loro qualità, è tuttavia implacabile, è generalmente una modalità mite, ma spesso in correlazione alla spada della giustizia rappresenta un’energia sentenziante. La sua energia esprime l’amore per le cose raffinate, eque e giuste, ha un forte senso estetico e morale, in costante ricerca di un equilibrio che a volte può rasentare l’ossessione per la precisione e la misura, ovvero ogni cosa deve essere al posto giusto, in negativo quindi può essere un’energia che desiderosa di giustizia e perfezione non guarda in faccia la realtà delle cose, e quindi può assumere valenze di indecisione emotiva, incostanza, pigrizia, latenza, passività perché tende più alla forma… che alla sostanza. Il suo Metallo è il Platino. La Pietra è il Diamante. Professioni carriere artistiche, giustizia, commerci di lusso, moda, estetica. Paesi secondo Alain Yaouanc Cina, Austria, Argentina.

ASCENDENTE BILANCIA secondo pseudo-Pitagorasono di bell’aspetto, bianco incarnato, piacenti, allegri, amorosi, quando dicono il falso sono creduti, conoscono satire e facezie, compongono paradossi, intenti ai piaceri e bramano gli amori, sempre progrediscono ne loro cammino, sono scaltri, amano le astuzie, si fingono industriosi e capaci di tutto, mutevoli, acuti, abili, tendenzialmente miti. Secondo Andalò del Negro: è lussurioso, giocoso, cantante, leggeri. Secondo Firmico: dediti al culto divino, vita boriosa, vorrà in ogni questione un giudizio equo. Nella descrizione dell’Ascendente è valorizzata Venere ma nel suo aspetto più gelido, analitico e razionale. La natura della bilancia la incontriamo, secondo William Lilly, in: campagna, mulini a vento, granaio, segherie, botteghe, pendii delle colline, cime delle montagne, terreni di caccia, terreni sabbiosi, luoghi con aria pulita, camera da letto, soffitto.

AQUARIO

Dice Picatrix: influenza le parti del corpo poste sotto le tibie e i calcagni, ma anche quello che è posto sotto i nervi e sotto le clavicole, suo è il colore verde, grigio, giallo oro, governa il sapore dolce, tra i quali è della sua natura quelli vicini al mare, alle acque o dove si produce vino. Ha efficacia su pietre trasparenti come cristallo ialino, fra gli alberi influenza quelli col fusto alto, è collegato all’uomo e agli animali dall’aspetto e forma turpe. Dice Filosofia occulta: al segno appartengono le anime dei Martiri, questi sono spiriti di supplizio ovvero coloro che hanno accettato il martirio in nome di una fede. Rappresentano simbolicamente il sangue della redenzione, il sangue della purificazione e dell’elevazione.

Il primo aspetto (0-10°) dell’Aquario è di Saturno e in questa energia si rafforzano i legami d’amore e di amicizia, la modalità aquario è incline alla socialità e al desiderio di concretizzare relazioni sociali, durature e importanti. Il secondo aspetto (10-20°) appartiene alla natura di Mercurio, qui l’energia coinvolta è giocosa, leggera, dinamica, ma anche un po’ alienata e idealista. Il terso aspetto (20-30°) del segno Aquario appartiene a Venere, un’energia che rafforza l’amore, un’energia questa indispensabile per il segno che è alla ricerca continua di un ideale realtà e stabilità emotiva, da condividere con un’altra metà perfetta e compatibile.

Il segno Aquario è invernale, solido, timido, razionale, osseo, curvo, puro, artigianale, pubblico. Domicilio diurno di Saturno, è anche l’esilio del Sole. Unico segno in cui non avviene alcuna esaltazione ne alcuna caduta.

Nel Thema Mundi (immagine del mondo creato) è posto nel Luogo Otto per questo insegna sulla morte. Molti autori antichi sottolineano l’energia mortifera di questo segno, infatti posizionandosi nel luogo otto intende rappresentare la morte nel suo concetto più assoluto: è il segno che rappresenta la parte della stagione invernale più fredda, è rigor mortis, ma anche segno di fatica e lotta, perché è domicilio diurno di Saturno. Questa valenza così netta intende rappresentare una forma dell’energia naturale, infatti la Natura è rappresentata anche dai processi di morte e il segno intende proprio rappresentare il distacco e la separazione tra corpo e anima. Non a caso è segno in cui troviamo l’esilio del Sole: astro di vita in antitesi al Sole Nero ovvero Saturno.

In astrologia contemporanea il segno Aquario è definito segno della scoperta o della rivelazione, la sua natura è particolare perché pur essendo un segno di aria è fortemente in analogia all’elemento acqua. In tal senso l’aquario potrebbe essere visto come il condotto attraverso cui passano i liquidi, quindi come la via di passaggio, il tramite o il mediatore, o il veicolo. È un segno che nell’approccio contemporaneo viene definito come indipendente, desideroso di esplorare, di uscire da ciò che è conformismo e quindi altamente sperimentale, dinamico, originale, anacronista. Dunque se la sua energia è disarmonica rappresenta l’alienazione, l’egoismo, l’instabilità, gli eccessi che fanno danno a sé stessi e agli altri, eccentricità, fissazione e ossessione. Le professioni associate a questa energia sono quelle legate alla scienza, all’astronautica e astronomia, quindi anche all’astrologia, ma anche attività connesse all’elettricità, al nucleare, fino al giornalismo d’avanguardia. Secondo Alain Yaouanc è associato al segno Russia, Svezia e paesi nordici.

ASCENDENTE AQUARIO secondo Vettio Valente: è segno che cagiona affanni, lotte, oneri, lavori aspri, segno artigianale e pubblico. Aggiunge Doroteo: sono maldicenti, odiano i propri simili, inflessibili, caparbi, perfidi, scaltri, nascondono, malevoli, gretti. Riporta Sphujidhvajaama il gioco d’azzardo, il rigore, l’asprezza, è estraneo alla purezza, alla benevolenza, al riservo, è flemmatico e ventoso, cattiva reputazione. Le descrizioni così difficili e nette degli autori nei confronti di questo ascendente sono dovute al fatto che è tra i 12 segni l’energia zodiacale più fredda e difficile in assoluto, per via del suo domicilio in Saturno e per via del suo esilio in Sole. Inoltre nel suo segno nessun pianeta si esalta, il che lo riconduce verso una dimensione molto difficile. Tuttavia rispettando anche le indicazioni della tradizione, se il suo governatore (Saturno) è posto in un punto buono del grafico, e riceve energie solari o temperate, questo ascendente diventa fonte di elevazione, ingegno, stabilità, autorità, fermezza e fierezza, spirito si gelido ma molto acuto. Sono della natura dell’Aquario, secondo William Lilly, i seguenti luoghi: colline accidentate, terreno con buche, cave private di minerali, tetti, grondaie, vigneti, luoghi vicino a piccole sorgenti o a conduttore di acqua, enoteche..

SATURNO

Governatore della triplicità d’aria, diurna. Ha due domicili uno in Capricorno (notturno) e l’altro in Aquario (diurno). Trova esaltazione in Bilancia e la caduta in Ariete. Il suo domicilio più forte è quello dell’Aquario. Il pianeta è chiamato malefico ed appartiene a quelli che possiamo chiamare Grandi Architetti, Giove-Saturno. Tuttavia è un pianeta estremamente freddo ed estremamente secco, per via della sua lontananza dal calore del Sole, è diurno, melanconico, maschile, causa malevolenza. Gli aspetti più cruenti del pianeta sono rappresentati dai concetti di invidia, avidità, diffidenza, sordità, pigrizia, sospettosità, distruttivo. Ma Saturno ha anche valenze armoniche, quando in dignità è sempre severità ma all’interno del concetto di duro lavoro che porta dei benefici, infatti per le cose agricole, per esempio, Saturno è il pianeta migliore. In tal senso quando armonico rappresenta il duro lavoro della terra, che tuttavia ci porta alla fine a raccogliere dei frutti importanti per il nostro sostentamento.

MERCURIO

Governatore della triplicità di aria, notturna. Ha domicilio in Gemelli e Vergine. Esaltazione in Vergine. Trova esilio in Sagittario e Pesci. La sua caduta è in Pesci. Sia maschile che femminile, è freddo e secco, melanconico, buono con i buoni cattivo con i cattivi. Mercurio rappresenta le cose subitanee, improvvise, per questo non ha una natura ben definita e che dipende dalle relazioni che forma con gli altri pianeti e punti astronomici di un grafico di nascita. Le cose subitanee sono della sua natura, ovvero tutto ciò che è improvviso o che muta improvvisamente porta in sé una profonda natura mercuriale. Se armonico rappresenta l’intelletto, il pensiero astuto, la diplomazia e la logica, nonché dialettica, competenza, discernimento, buon commercio, buoni affari, fantasia ricca e proficua. Ma se disarmonico intende rappresentare la molestia, la frenesia, la follia, lo sperpero, la truffa, l’inganno, la bugie, il chiacchiericcio, la volubilità delle opinioni, una furbizia che mette in cattiva luce, i pettegolezzi, l’idiozia.